La terza parte dell’intervista di Roberto Ricci: “Vi racconto la mia carriera”

0
291

Chi è Roberto Ricci

Età, profilo della mia carriera…….. una bella domanda. Sono un giovanotto del 1965. Ho quindi 46 anni. Da quattro mi hanno “pensionato” dal rugby giocato, dato che c’è il limite di età a 42 anni. Quando ho smesso io, nel 2006, a dire la verità il limite era a 40, tanto che l’anno successivo non giocai perché non potevo ed ebbi il privilegio di fare l’allenatore del pacchetto di mischia del Rugby Benevento, allora in serie A e in lizza per disputare gli spareggi per la promozione in Top Ten. L’anno successivo ripristinarono il limite a 42 anni e riuscii a giocare altre 3 partite in serie A.
Per quello che attiene alla carriera di atleta, nei campionati giovanili, ho avuto la fortuna di giocare una finale di campionato nazionale e due semifinali, oltre a una coppa Italia giovanile vinta e una persa per un punto. Il tutto corredato e impreziosito da 7 presenze nelle nazionali giovanili e qualche presenza nella prima squadra, già allora militante in serie A.
Nel settore seniores l’Università mi ha portato a vivere fuori Benevento e così ho giocato a Napoli, nella Partenope per 4 campionati di serie A2, collezionando una sessantina di presenze. Dal 1996, anno del mio ritorno a Benevento e fino al 2000 ho collezionato circa 100 presenze tra serie B e serie A. Dal 2000 al 2004 ho abbandonato il rugby giocato, per poi ripensarci nel 2005 quando ritornai ad allenarmi per il gusto di disputare qualche partitella con la allora seconda squadra della U.S. Rugby Benevento, che disputava il campionato di serie C. Fino al 2006 ho collezionato 39 presenze in seria A.
Come allenatore ho iniziato nella stagione 2006-2007, facendo parte dello staff tecnico costituito dall’Head Coach, argentino ingaggiato dal Benevento in quell’anno, Luciano Monti e insieme a Ezio Fallarino. Risultato finale di quell’anno: 3° posto in classifica a un punto dagli spareggi per la promozione in Top Ten;
l’anno successivo ancora nello staff tecnico della prima squadra;
nell’anno 2009-2010 mi fu chiesto di guidare quello che restava del Rugby Benevento dopo la fusione con le altre società per creare i Gladiatori Sanniti, nel campionato di serie C Elite. Risultato finale: 1° posto e promozione diretta in serie B, con il record di 14 partite vinte consecutivamente.
Infine nel campionato 2011-2012, ancora in corso, mi fu proposta nuovamente la guida del Rugby Benevento, questa volta nella serie C regionale, a tutt’oggi in corsa (speriamo fino alla fine).